Home -Chi siamo -News -Gallery -Set-up -Contatti -Tactyl -Agama A215 -Beta -Bullitt -Miscela -Shop

BBF produce i differenziali Tactyl II Light, con brevetto di proprietà: si tratta di differenziali autobloccanti, disponibili per la maggior parte dei modelli attualmente in commercio, sia off che rally game.
Presentati sin dalla loro comparsa sul mercato, i nuovi modelli Light ora riprendono la concezione iniziale ma sono stati sviluppati per essere più leggeri e affidabili.
Le corone e i bicchierini sono stati forati per essere alleggeriti. La cassa esterna è stata altresì ridotta di diametro, diminuendo notevolmente anche la dimensione esterna del corpo differenziale.
Cambiando i gusci disponibili, è possibile ottenere differenziali con minore o maggiore trazione, per adattarsi con più efficienza alla varietà di piste e condizioni.
L'angolo della fresatura su cui si appoggia la crociera, variando di inclinazione (da più chiuso a più aperto), conferisce sempre più trazione al differenziale, che vede al suo interno i gusci muoversi più facilmente verso gli anellini freno posizionati in prossimità degli ingranaggi planetari: il lavoro del differenziale risulta quindi più frenato, permettendo di scaricare a terra maggiore trazione.

BBF Models works on patented production of Tactyl II Light, differential gears at self-lock action; they are ready to be used with the majority of models available on the market, both off and rally game. The production dates back to the Tactyl model, whose initial idea is drawn on by the new LIGHT model, studied and projected to be more light and reliable.
Gears and cup joints have been made lighter. The diameter of the external case has been reduced, decreasing also the whole size of the differential case. Changing the optional torques available, it is possible to get differential gears with more or less traction, in order to suit best to all racing conditions and tracks. The different degrees change the angle (closer or more open) on which lies the cross-shaft, living more traction to the differential gear. In this way, the torques move more easily towards brake rings, near the plant gear: the differential gear gets more braked, allowing to down to earth more traction.